Flamboyage biondo, ramato, caramello: capelli luminosi, effetto naturale

Flamboyage

E’ proprio il caso di dirlo: il flamboyage ha letteralmente conquistato i saloni anche in Italia e sembra che la tendenza della prossima stagione continuerà ad essere questa. Capelli ricchi di sfumature quindi, luminosi più che mai ma per nulla artificiosi: tutto merito di questa nuova tecnica di schiaritura che è ormai diventata più popolare che mai. Il flamboyage deve essere effettuato dalla parrucchiera perchè non è proprio semplicissimo da mettere in pratica. Come vedremo tra poco, si tratta di una tecnica innovativa e del tutto particolare, che non ha nulla a che fare con le precedenti come shatush e balayage.

La bella notizia in compenso è che non rischiate di buttare via soldi in salone, perchè il flamboyage sta bene proprio su tutte le chiome! Da quelle più scure e color cioccolato a quelle bionde, dai capelli corti a quelli lunghi, dal liscio al mosso. Non si rischia di sbagliare e l’effetto naturale e incredibilmente luminoso è sempre assicurato!

Flamboyage: di cosa si tratta?

Flamboyage-ramatoIl flamboyage è l’ultima tendenza in fatto di capelli colorati e possiamo dire che per certi versi assomiglia molto al balayage. Si distingue da quest’ultimo perchè l’effetto naturale risulta ancora più accentuato e praticamente la chioma non sembra nemmeno trattata in modo artificiale. I riflessi che otteniamo con il flamboyage sono infatti molto naturali: sembra che i capelli siano stati schiariti a tratti dai raggi del sole e non da prodotti specifici. Oltre all’effetto, rispetto al balayage il flamboyage prevede anche una tecnica differente. La parrucchiera infatti non utilizza le classiche cartine ed il pennello per prelevare i ciuffi e applicare il decolorante. In questo caso vengono impiegate delle apposite strisce adesive, in modo che i capelli decolorati siano presi casualmente.

Flamboyage biondo, ramato, caramello, nocciola: ad ogni chioma i suoi riflessi naturali

Flamboyage-biondoIl bello del flamboyage è che si può applicare su qualsiasi chioma, indipendentemente dal colore dei capelli originari. Sul biondo vengono solitamente effettuati dei riflessi più chiari e tendenti più al freddo, in modo da alternare il gioco di ombre e di luci. Lo stesso discorso vale per tutti i colori: l’alternanza di freddo e caldo è fondamentale affinchè il flamboyage risulti d’impatto e naturale.

Oltre al biondo possiamo farlo ramato, caramello, ma anche nocciola se i nostri capelli sono particolarmente scuri. I riflessi ottenuti grazie a questa tecnica li renderanno particolarmente luminosi senza però farli apparire artificiosi.

A chi sta bene il flamboyage?

Fortunatamente il flamboyage è una tecnica che può essere utilizzata su qualsiasi chioma, perchè non ci sono limitazioni nè per quanto riguarda il colore di base nè per la lunghezza. Questo bellissimo gioco di riflessi è fantastico sui capelli mossi e ricci, ma anche sul liscio non sta affatto male quindi è versatile al massimo. La tecnica perfetta per l’estate: per avere una chioma che splende sotto ai raggi del sole e che sembra si sia schiarita in modo del tutto naturale. Il flamboyage deve essere provato: se volete stare al passo con le tendenze capelli del momento, conviene approfittarne perchè in questo casi non si rischia di sbagliare mai!

Ti potrebbe interessare anche…