Balayage biondo: che cos’è e come è possibile esaltarlo al meglio?

balayage biondo

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di balayage biondo, ma poche persone sanno effettivamente di che cosa si tratti. Di fatto, non è altro che una tecnica che permette di schiarire i capelli e che punta a creare un piacevole gioco di volumi e di luci. Lo scopo è quello di illuminare le lunghezze, creando un effetto “baciato dal sole”, che si ottiene quando si va al mare.

Non deve essere confuso con lo shatush, in quanto risulta molto più naturale. Il motivo? Semplicemente, perché la decolorazione non viene attuata solo sulle punte, bensì in punti precisi e strategici della chioma, in modo da scolpire il viso e da illuminarlo. Ma a chi dona questo particolare trattamento di hair beauty? Scopriamolo insieme.

A chi dona il balayage biondo

Il balayage biondo, essendo una tecnica che punta ad un risultato naturale, è indicata per tutte coloro che partono da una base castano chiara o bionda. Per schiarire i capelli in maniera corretta, è fondamentale tenere conto del colore originale, così da creare i toni necessari per dare vita al look che si desidera e che meglio si addice alla propria personalità. Solitamente, in casi di chioma castana, si opta per un balayage biondo scuro, avvolgente ed estremamente raffinato.

Chi parte, invece, da un biondo cenere, deve cercare di scaldare la chioma, aggiungendo riflessi morbidi e vibranti, attuando un balayage biondo miele. Tuttavia, tale trattamento è indicato anche per chi ha dei capelli che sono una via di mezzo tra il biondo ed il rosso. L’importante è richiedere al proprio parrucchiere di fiducia l’attuazione di un balayage biondo rame.

Infine, per donne bionde naturali, è perfetto il balayage biondo chiaro o freddo, che non necessita di una decolorazione aggressiva. Le possibilità, quindi, sono tante, basta non farsi prendere la mano e tenere conto della propria base di partenza, in modo da non commettere passi falsi.

Come esaltare al meglio il balayage biondo

Una volta realizzato il balayage biondo è possibile esaltarlo al meglio, adottando una serie di accorgimenti. Sicuramente, importante è il taglio: i capelli scalati, sia di lunghezza media che lunghi, sono i più indicati per accentuare tutte le sfumature naturali create da questa tecnica di bellezza, poiché incorniciano il viso. Chi ama i capelli pari, invece, deve puntare ad un taglio medio.

Un consiglio? I bob ed i lob sono particolarmente di tendenza e sono molto richiesti anche dalle star, specialmente da quelle che calcano il tappeto rosso. Tuttavia, il modo migliore per esaltare i riflessi creati con il balayage è realizzare delle beach waves, come insegnano gli angeli di Victoria’s Secret.

Del resto, sono semplici da riproporre, anche con la piastra e non passano mai di moda. Vuoi mettere in risalto la chioma in un occasione speciale? In questo caso è possibile optare per un’acconciatura con le trecce. Non c’è niente di meglio, infatti, per far vibrare le ciocche decolorate. Ami il raccolto? Allora, prova con uno chignon spettinato. L’effetto è assicurato e molto naturale!