Vitamine per capelli: un valido alleato nei cambi di stagione

vitamine per capelli

Ti sei mai accorto che in determinati periodi dell’anno vengono trasmesse numerose pubblicità di integratori e vitamine per i capelli? Solitamente si tratta dei cambi di stagione, poiché, per ragioni fisiologiche, si ha un ricambio maggiore e, di conseguenza, una maggiore caduta dei capelli rispetto il normale. É bene ricordare che i capelli cadono a tutte le persone e che la perdita di 80-100 capelli al giorno è da ritenersi assolutamente normale.

Non bisogna dimenticare, poi, che vi sono svariati tipi di problematiche che possono causare il diradamento e la caduta della chioma, come vere e proprie patologie, tra le quali si può ricordare l’alopecia da stress o psicogena e l’alopecia areata, che sono le principali e quelle che arrecano maggiori problemi.

Di fatto, se si soffre o se si è tendenti geneticamente alla calvizie è improbabile che prodotti come vitamine e minerali possano essere efficaci, in quanto le cause non sono dovute a carenze, ma sono da ricercare altrove. In questi casi, la cosa migliore è rivolgersi a dermatologi specializzati in tricologia, così da cercare di bloccare, attraverso l’impiego di prodotti specifici e cure apposite ed approvate dalla medicina ufficiale, il processo di caduta.

L’utilità delle vitamine per capelli

Ma le vitamine per capelli a cosa servono? Di fatto, possono essere impiegate per mantenere uno stato di salute della chioma ottimale e per conferire ai capelli ed al cuoio capelluto un aspetto migliore e più sano, a patto che sia riscontrabile una reale carenza e che possa essere provata attraverso specifiche analisi.

vitamine per capelli che cadono

Sottolineare questo aspetto è molto importante, poiché, al contrario di quello che pensano molte persone,  integrare  a casaccio e soprattutto in assenza di reali ipovitaminosi può, nel migliore dei casi, risultare totalmente inutile, mentre nell’ipotesi peggiore può determinare intolleranze da eccesso di vitamine. Tuttavia, in caso di necessità, vi sono alcune vitamine reputate più valide di altre, per tanto da prediligere.

Le vitamine per capelli migliori

Tra le vitamine per capelli migliori si possono ricordare:

  • Vitamina A (retinolo): permette al cuoio capelluto di mantenersi in buona salute e di produrre capelli sani e forti. L’assenza può provocare desquamazione cutanea, forfora e chioma poco lucente ed idratata. Questa vitamina si trova in tutta la frutta e la verdura di colore arancione, ma anche negli ortaggi che appartengono alla famiglia delle brassicacee, come cavoli, broccoli e cavolfiori;
  • Vitamina B2 (riboflavina): è alla base della formazione di enzimi che regolano la produzione di ATP, sostanza fondamentale per il metabolismo energetico dell’intero organismo. Per tale ragione, è determinante per il corretto nutrimento del cuoio capelluto. La sua assenza può causare dermatiti, arrossamenti e, nei casi più gravi, depressione;
  • Vitamina B3 (niacina): è alla base della salute dell’epidermide. Bassi livelli di questa vitamina provocano pelle secca ed arrossata e desquamazione;
  • Vitamina B5 (acido pantotenico): ha come compito principale quello di formare il coenzima A, necessario per la respirazione cellulare e per la produzione di acidi grassi. Permette di mantenere una perfetta idratazione e lucentezza del capello. La sua assenza fa apparire la capigliatura secca. Inoltre, sembra che bassi livelli di questa vitamina favoriscano la comparsa dei capelli bianchi;
  • Vitamina B9 (acido folico) e B12: entrambe partecipano alla formazione dei globuli rossi, per tanto, sono importanti per il trasporto dell’ossigeno. Inoltre, regolano la crescita di pelle e capelli. Bassi livelli di queste vitamine provocano a livello della chioma minore ossigenazione del cuoio capelluto, crescita rallentata ed incremento della caduta.