Treccine afro: l’acconciatura anti afa dell’estate

treccine afro

Dopo che la cantante Elodie se le è fatte, è ripartita la mania treccine afro. Capita un po’ ogni estate: il caldo è insopportabile e le treccine sono un’ottima acconciatura anti afa. Spesso sono anche il souvenir dopo il viaggio in una metà esotica, ahimè, fuori portata quest’anno. Scopriamo subito come si realizza questa acconciatura dal sapore estivo, quando durano e come prendersene cura.

Come fare le treccine afro

Le treccine afro potrebbero sembrare facili da replicare sulla capigliatura ma non è una passeggiata. Infatti, esiste una tecnica particolare e precisa per dividere la chioma e realizzare delle sezioni tutte uguali, regolari e geometriche. Si può trovare a fare da soli ma il consiglio migliore è quello di rivolgersi a dei parrucchiere professionisti, meglio se proprio afro che hanno una manualità eccezionale. A maggior ragione chi ha capelli corti e vuole treccine afro lunghissime, dovrà far rifermento a un parrucchiere afro che aggiunge i capelli finti.

Quando durano

Una delle domande più frequenti che riguarda le treccine afro è quanto durano. Se sono fatte da una vera professionista, durano anche un mese. Non vale però la pena mantenere l’acconciatura per più di tre mesi perché i capelli potrebbero indebolirsi. Le treccine pesano molto e possono creare prurito e irritazione al cuoi capelluto, soprattutto se ci sono delle extension.  A lungo andare può aprire anche mal di testa per il peso dei capelli.

Alcune acconciature con le treccine afro

Anche se i capelli sono raccolti con le treccine afro è possibile fare tante acconciature diverse e bellissime da vedere. Si possono raccogliere i capelli in una coda di cavallo oppure fare una treccia bassa con le treccine. Molto d’effetto è un raccolto alto. In poche parole, qualsiasi pettinatura che si fa con i capelli normali può esser fatta anche con le treccine afro: trecce francesi, per esempio. Di grande effetto è anche usare un turbante per accentuare ancora di più lo stile afro dell’acconciatura.

Come prendersi cura delle treccine

Altro argomento che incuriosisce molti è come curare le treccine afro. Per evitare l’effetto crespo che si può presentare, si può passare sulle treccine un panno inumidito con una soluzione astringente. Allo stesso modo si può lavare delicatamente il cuoio capelluto. Per nutrire le punte, un olio idratante come quello di mandorle dolci, cocco o jojoba sono perfetti.

Un’idea potrebbe anche esser quella di dormire con le treccine raccolte in una sciarpa o un turbante. È un’ottima soluzione per farle durare più a lungo ed evitare il crespo. Se una treccina dovesse sciogliersi durante la notte, niente paura, basta rifarla e fissare bene con un elastico sottile piccolo che si trova in pacchetti da 500 presso i negozi di bellezza.


Loading...