Posizioni yoga da fare a casa: benessere per il corpo e la mente

posizioni yoga

Per apportare benefici a corpo e mente è possibile eseguire anche a casa alcune posizioni yoga, o asana. Del resto, questa antica disciplina orientale consente, non solo di rilassarsi, ma anche di sciogliere le tensioni muscolari e di ritrovare un po’ di elasticità nei movimenti. Ma che cosa vuol dire nello specifico asana? “Posizione comoda e confortevole che può essere mantenuta per un lungo periodo di tempo“.

Tuttavia, è bene sottolineare che, soprattutto all’inizio, non è facile mantenere le posizioni per più di qualche secondo. Solo la pratica, infatti, consente di migliorare e di raggiungere alti livelli. Fare yoga è importante e non richiede tanto tempo: basta ritagliarsi qualche minuti al giorno per ottenere innumerevoli benefici, anche perché favorisce la meditazione ed il controllo della respirazione. Ecco, quindi, alcune posizione base per modellare il corpo e ritrovare l’equilibrio psico-fisico.

Cosa serve e quali sono le regole da rispettare?

Per dedicarsi allo yoga anche a casa è necessario disporre di un tappetino e di alcuni abiti comodi. Inoltre, è importante ricordare che, almeno all’inizio, non è necessario eseguire le posizioni al meglio. La cosa fondamentale è rispettare i limiti del proprio corpo e superarli man mano. E per quanto riguarda i tempi? Di norma, una posizione dovrebbe essere mantenuta per 5 cicli di respiro, ma all’inizio è bene non badare a questo aspetto. Di fatto, le regole di base che è bene considerare sono:

  • quando si esegue un asana non bisogna avvertire dolore, ma una sensazione di allungamento che deve essere piacevole;
  • non scegliere posizioni, al meno all’inizio, impossibili da praticare, in modo da non sforzare il corpo e non stressare la mente;
  • se non si riesce a mantenere un asana per lungo tempo è importante non insistere.

3 posizioni yoga facili da fare a casa

Posizione del cobra

La posizione del cobra, detta anche Bhujangasana, permette di distendere i muscoli, specialmente quelli del bacino e del torace. Per eseguirla è sufficiente mettersi a pancia in giù e posizionare i palmi delle mani a terra, all’altezza delle spalle. Una volta fatto ciò, inspirando, bisogna cercare di allungare le braccia. Come fare? Semplicemente, sollevando il bacino, puntando le braccia al pavimento, così da distendere il più possibile il busto. Quindi, spostare la testa all’indietro, senza piegare il collo, mantenendo le spalle il più possibile rilassate.

Posizione della devozione

Per rilassare mente e corpo, la posizione ideale è quella della devozione, detta anche Darmikasana. In questo modo è possibile anche tonificare la muscolatura addominale ed alleviare il mal di schiena. Come eseguirla? Basta sedersi in ginocchio sui talloni con gli alluci che si toccano e le ginocchia distanti. Da qui, inspirando in modo lento e profondo, è necessario allungare la schiena verso l’alto. Espirando, invece, bisogna allungare le braccia ed il busto in avanti fino a toccare il pavimento con la fronte.

posizioni yoga difficili

Posizione del mezzo loto

Il mezzo loto o Ardha Padmasana è utile per la meditazione. Questo asana è molto benefico, poiché rafforza il corpo, specialmente la parte inferiore, e calma la mente. Per eseguirla basta sedersi sul tappetino con le gambe distese, la schiena ben dritta e le mani ai fianchi. Da qui, basta piegare il ginocchio destro e portarlo al petto. Poi portare  la caviglia con calma sul fianco sinistro con la pianta del piede rivolta verso l’alto. Il dorso delle mani deve essere appoggiato alle ginocchia e la spina dorsale deve essere dritta. Una volta assunta la posizione basta chiudere gli occhi e concentrarsi sul respiro. Dopo un po’ bisogna incrociare i piedi i modo opposto.

Potrebbero interessarti anche:

Bikram Yoga: cos’è, perchè fa bene e quali sono le posizioni da provare

Fitness femminile: ottenere un corpo da sogno con l’allenamento giusto

Loading...