Grasso viscerale: che cos’è e come contrastarlo per evitare rischi

grasso viscerale

Il grasso viscerale o addominale è un problema di salute purtroppo sempre più frequente a causa di dieta troppo ricca e stili di vita sbagliati. È diverso dal grasso sottocutaneo e può esser particolarmente antiestetico perché ingrassa la figura. Un eccesso di grasso viscerale può comportare diversi rischi per la salute anche nelle donne e non solo negli uomini.

È fondamentale sapere qualcosa in più questo tipo di grasso per prendersi meglio cura della propria salute e affrontarlo meglio.

Che cos’è il grasso viscerale

Il grasso detto viscerale oppure addominale è un deposito adiposo più profondo rispetto al semplice grasso sottocutaneo. Lo si riconosce per via della presenza di cuscinetti di accumulo adiposo nella cavità addominale. L’aumento di questo tipo di grasso può significare anche un aumento del rischio cardio vascolare. Questo succede perché questo tipo di grasso si deposita in particolare intorno agli organi interni come cuore, reni, fegato e pancreas.

Come si forma

Il grasso viscerale si forma soprattutto a causa di una dieta errata e abitudini alimentari sbagliate. Chi segue un regime alimentare troppo ricco di alimenti grassi, avrà un problema di lipidi accumulati nella zona addominale.

Grasso viscerale e rischi per la salute

La massa di adipe nell’addome è davvero pericolosa per la salute perché rilascia costantemente sostanze tossiche nel sangue e nell’organismo. Nello specifico, è responsabile degli stati infiammatori a carico delle arterie e anche del colon. Chi presenta un accumulo adiposo viscerale probabilmente sviluppa patologie quali: diabete di tipo II, malattie cardiovascolari e addirittura forme di cancro al fegato, pancreas, colon, reni etc.

Come eliminare il grasso addominale

Per restare in salute, oltre che in forma, è necessario fare di tutto per eliminare il deposito adiposo. Una dieta sana e bilanciata combinata all’esercizio fisico è la soluzione. Sempre più studi e ricerche hanno evidenziato come questo disturbo comporti aumento di colesterolo e riduce quello delle endorfine, cioè quelli collegati al buonumore e benessere.

L’esercizio fisico agisce, prima di tutto, proprio sul grasso viscerale: meglio un esercizio aerobico che permette di bruciare più calorie rispetto invece a uno sforzo di resistenza. Per questo motivo, sono consigliati i soliti sport aerobici: jogging, nuovo e ciclismo che tengono un battito cardiaco più alto del normale per lunghi periodi di tempo. Per migliorare l’aspetto dell’addome, sono ottimi anche i classici crunch nonché il sollevamento pesi. Ottima anche la danza che nel giro di appena mezz’ora permette al corpo di metabolizzare i grassi per produrre energia da consumare nell’immediato.

Infine, è doveroso spendere qualche parola in più sull’alimentazione che va bilanciata riducendo i grassi. Meglio preferire carboidrati integrali e più varietà nei cereali: grano saraceno, orzo, farro, miglio, quinoa, etc. Le proteine arrivano soprattutto da frutta &  verdura, in seconda posizione pesce, sul gradino più basso del podio carni bianche e solo dopo carni rosse che mettono spesso sotto sforzo il fegato. Da eliminare i soliti noti come fumo e alcol che aumentano il grasso addominale.

Loading...