Contouring, questo sconosciuto: cosa serve e come si fa

Contouring

Una delle tecniche di make up di cui abbiamo largamente sentito parlare è il contouring. Non c’è donna e ragazza che non abbia mai sentito parlarne dato che moltissime, soprattutto celebs, la utilizzano per avere un aspetto curato. Detto ciò, ancora in poche sfruttiamo i segreti del contouring per il trucco viso di tutti i giorni perché spesso pensiamo sia una cosa troppo elaborata e difficile che solo le make up artist fanno.

Per padroneggiare correttamente questa tecnica di make up per il viso, vediamo di capire meglio di che cosa si tratta e come si fa a casa da sole.

Che cos’è il contouring

Il contouring è una particolare tecnica che utilizza fondotinta e stick per creare effetti di luce ed ombra, se con il fondotinta si tende ad uniformare il colorito e rendere il viso piatto, questa particolare tecnica ha lo scopo di dare maggiore profondità al viso e creare volumi. È perfetta per corregge dei difetti del viso e a chi non piace proprio la sua mascella squadrata oppure il naso importante o gli occhi distanti, può trovare una soluzione davvero ottima che aiuta moltissimo. Chi adotta questa tecnica vedrà che la differenza è davvero evidente rispetto a prima.

Come si fa il contouring

In generale, si può dire che ci sono due tipi di tecniche per il contouring. Il primo è più leggero e serve per creare tridimensionalità del volto. Il secondo tipo è molto più drammatico e può andare a cambiare alcuni tratti del volto. Soprattutto questa seconda modalità, viene usata dalle star per fotografie, spettacoli, film, apparizioni televisive etc. perciò quello che a noi fa più comodo è sicuramente la prima tipologia.

Che cosa serve

Per realizzare il contouring ci vogliono alcuni prodotti specifici per realizzare una base viso perfetta. Procuriamoci quindi due fondotinta, uno chiaro come il colore della nostra pelle e uno più scuro. Si aggiunge correttore chiaro, terra, blush rosato e anche un illuminante. Per quanto riguarda quest’ultima, è bene che sia compatta senza brillantini e parti riflettenti perché serve per creare un’ombra. Ci servirà anche un pennello angolare da sfumatura grande per il viso, non quello per l’ombretto sugli occhi.

Le istruzioni passo passo

Ora che abbiamo tutto pronto, possiamo finalmente passare alla pratica. Il corretto contouring dipende dal tipo di viso che abbiamo e dalle zone che dobbiamo mimetizzare. In generale, possiamo dire che lo scopo è creare maggiore tridimensionalità e perciò dobbiamo creare delle ombre sotto agli zigomi per farli risaltare. Per individuare la zona in cui applicare il colore scuro, basta fare la cosiddetta duck face come quando facciamo selfie e quindi precedere armate di pennello angolare.

Per mimetizzare la mascella, si crea una zona d’ombra con la terra arrivando un po’ anche sul collo. Anche la zona delle tempie sopra agli occhi va scurita nello stesso modo. Chi si trova scomoda con il pennello, usi uno stick che facilita moltissimo il contouring. Che sia terra o stick, il colore scuro va sfumato un po’ per evitare di avere una riga scura sul lato del viso. Sono invece da illuminare le zone del mento e sotto agli occhi, sulle guance va l’immancabile blush.

Loading...