Sesso e salute: scopriamo assieme di più

La scienza afferma che il sesso è la giusta medicina per il trattamento delle cefalee, il raffreddore, il colesterolo alto e per la sindrome di Ekbom.A leggere queste due righe sembrerebbe quasi che il sesso faccia miracoli, purtroppo nn è così ma ricerche hanno dimostrato che puo’ essere un ottimo rimedio contro diversi disturbi fisici.

Senza effetti collaterali, se si prendono le giuste precauzioni, e sicuramente una piacevole terapia, il sesso sembrerebbe proprio faccia non solo bene allo spirito, ma anche al corpo!

Ma vediamo ora nel dettaglio perchè fare sesso fa davvero bene.

Benefici del sesso

Care donne, è altamente sconsigliato usare la scusa del mal di testa, quando non avete voglia fare sesso con il vostro partner, infatti da recenti ricerche è stato dimostrato che l’attività sessuale è un ottima cura contro la cefalea a grappolo.

La cefalea a grappolo è considerata una delle forme più dolorose di mal di testa, Esse sono delle cefalee primarie neurovascolari, appare periodicamente con fasi acute e fasi remissive, chi ne soffre sa quanto sia altamente fastidiosa e intensa.

Da una recente ricerca americana eseguita su oltre 400 pazienti, tenuti in osservazione per due anni, è emerso che la metà di coloro che durante un attacco di cefalea hanno fatto sesso, hanno avvertito una riduzione del dolore, e il 20% dei pazienti hanno riferito che il dolore è scomparso del tutto.

Secondo i ricercatori infatti l’attività sessuale rilascia endorfine, che sono degli antidolorifici naturali prodotti dal corpo le endorfine andrebbere ad agire sul sistema nervoso, in questo modo alleviano o in alcuni casi eliminano il dolore grazie alle proprietà analgesiche e fisiologiche i cui effetti sul corpo e la mente potrebbero essere paragonate a quelle della morfina e dell’oppio.

Raffreddore? Sotto le coperte passa tutto! Benefici Del Sesso

Secondo l’immunologo Schedlovski, fare sesso avrebbe benefici sulle malattie comuni come il raffreddore, infatti alcune ricerche condotte nel 2012 hanno rivelato che l’attività sessuale aumenti di circa il 30% il numero dei fagociti, i fagociti sono quelle cellule che hanno il compito di eliminare gli elementi patogeni all’interno del nostro corpo, durante l’orgasmo invece sembrerebbe che si possano aumentare i fagociti addirittura del 150%.

Più Sesso per le donne tra i 35 e 50 anni

Molte donne tra i 35 e 50 anni soffrono della Sindrome di Ekbom o sindrome delle gambe senza riposo, questa patologia provoca un continui movimenti, dolori e formicolii alle gambe quando si va a letto, provocando così difficoltà ad addormentarsi.

Secondo Luis Martin e i colleghi dell’università di San Paolo, in Brasile, il Sesso sembrerebbe una cura infallibile per questo disturbo. Infatti, quando si raggiunge l’orgasmo, il nostro corpo produce domanine, ed esse sembrerebbero efficaci a ridurre i sintomi. La prova del nove? Le pazienti curate con farmaci contenenti  dopamina hanno avuto gli stessi benefici…… con tutta probabilità non saranno state altrettanto sorridenti il mattino dopo!

Sesso: un vero elisir di giovinezza

Perché dover spendere cifre esorbitanti, farsi operare per sembrare più giovani quando la soluzione, per rallentare l’invecchiamento ce l’abbiamo in casa! Il neuropsicologo scozzese D. Weeks, prescrive il Sesso almeno 2 volte a settimana per sembrare più giovani!

Il neuropsicologo infatti ha fatto uno studio su un campione di 3500 persone, con età tra i 21 e 101 anni, tutte le coppie conducevano un’attività sessuale pari ad almeno 3 volte la settimana, venivano dati circa 10 anni in meno rispetto alla vera età. Questo rallentamento dell’invecchiamento sembrerebbe avere effetto soprattutto per sulle donne, infatti gli estrogeni che vengono prodotti quando si fa sesso contribuirebbero a mantenere i capelli lucidi, la pelle tonica ed elastica, prevenendo cosi le rughe.

Il sesso tiene bassi i livelli di colesterolo

Chi fa spesso sesso, soprattutto gli uomini, combatte il colesterolo e il diabete senza saperlo, questo è quello è stato dichiarato al congresso 2010 della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (Siams), da Emanuele Jannini.

Secondo Jannini nell’uomo, l’aumento di testosterone, grazie all’attività sessuale sarebbe efficace nel prevenire le malattie cardiovascolari. Ciò non vale però per i traditori, infatti i tradimenti  provocano stress e tensioni, che per il cuore non sono un toccasana!