Illuminante: come si mette e che tipi ci sono

illuminante

Come si mette l’illuminante? A volte per chi è alle prime armi con il make up, è facile fare un po’ di confusione tra le diverse polveri che ci sono a disposizione come cipria, terra, blush. Ora se ne aggiunge un’altra: l’illuminante. Molte donne ancora non conoscono i segreti per valorizzare il volto e le sue geometrie usando un highlighter, perciò ecco una breve guida su che cos’è e come si mette l’illuminante che sarà sicuramente chiarificatore a molte.

I tipi di illuminate per il viso

In realtà, ci sono più tipi di illuminante per il viso che vanno messi sotto la lente di ingrandimento per caprie bene usi e differenze. Ci sono highlighter in polvere oppure in crema. Un illuminate in crema può anche esser sotto forma di stick. Quello in crema dona un effetto più naturale e anche duraturo poiché dura tutto il giorno senza bisogno di ritocchi. Al contrario, un illuminante in polvere è molto più accentuato e perciò si usa per ottener un effetto wow molto marcato. Spesso per dei make up elaborati, per chi danza o fa teatro è meglio questa tipologia. Tuttavia, può durare meno proprio perché è meno durevole.

Le differenze tra queste due tipologie non ci sono solo in merito alla texture e alla durata. Infatti, chi ha una pelle secca, dovrebbe preferire prodotti in crema che seccano meno. Di contro, chi ha una pelle grassa, dovrebbe usare le polveri che aiutano ad aumentare l’opacità per un effetto matt. Soprattutto quelli in crema, sono più indicati per l’applicazione sul resto del corpo come decolleté e gambe.

Come usare l’illuminante

L’illuminante è un prodotto che può esser usato sia prima che dopo il fondotinta, tutto dipende dal tipo e dall’effetto che si vuole ottenere. Un highlighter in crema può esser usato prima del fondotinta per avere un trucco naturale che mette in evidenza i punti che si desiderano. L’illuminante in polvere va usato dopo il fondotinta per completare la base trucco. Questo tipo di applicazione, tuttavia, si addice anche a un prodotto in polvere.

Dove applicare l’illuminante

È bene ricordare che l’highlighter non è come il fondotinta o la cipria ma va usato solo in alcune zone del volto. Per scolpire il viso e dare maggiore tridimensionalità l’illuminante va messo nella zona T cioè sulla fronte, sul dorso del naso, sull’arco di cupido delle labbra e sul mento.

In particolare per chi vuole usare la tecnica del contouring, segni con attenzione gli zigomi. Per farli emergere, bisogna usare un po’ di illuminante proprio sullo zigomo. Anche nel trucco occhi si usa l’highlighter: un po’ nell’apice dell’occhio e un filo sotto la parte finale del sopracciglio per rendere ancora più di effetto lo sguardo.