Shatush biondo: per avere i capelli baciati dal sole tutto l’anno

Lo shatush biondo è una tecnica di hair beauty che permette di decolorare i capelli, attraverso l’impiego di un prodotto apposito. L’effetto migliore si ottiene partendo da una base castana, poiché lo stacco risulta più marcato. Tuttavia, è necessario che i capelli appaiano sfumati e che non ci sia uno scalino netto. Per attuare questo procedimento al meglio è bene non stressare i capelli.

Durante il lavaggio, infatti, è necessario utilizzare uno shampoo specifico per il tipo di chioma di cui si dispone (riccia, crespa, normale, liscia, grassa, ecc.). Importante è anche il balsamo, in modo da districare i capelli senza dover attuare troppe passare con il pettine o la spazzola. Il rischio, infatti, è che le punte si spezzino. Di fatto, è necessario prendersi cura dei capelli sempre. Tuttavia, il periodo estivo è quello che richiede maggiore attenzione, poiché la capigliatura rischia di inaridirsi eccessivamente e di sfibrarsi.

Come si realizza lo shatush biondo?

Le donne che sperimentano questa tecnica per la prima volta è meglio che agiscano per gradi. Di fatto, è bene optare per un colore di una tonalità più chiara di quella originale e procedere con la schiaritura solo in un secondo momento. In questo modo, infatti, è possibile ottenere un effetto naturale, molto piacevole. Chi punta ad un risultato impeccabile non può che affidarsi ad un parrucchiere. Tuttavia, è possibile agire anche in maniera fai da te, acquistando tutto il necessari nei negozi specializzati o su internet.

L’importante è puntare ad un prodotto di qualità, in modo da evitare possibili bruciature e danneggiamenti. Per riuscire al meglio è necessario cotonare le ciocche e poi applicare lo schiarente, partendo dalle punte. Una volta terminata l’applicazione, è fondamentale procedere con il risciacquo con abbondante acqua. I migliori hair stylist consigliano di spingere verso l’alto il prodotto poco prima di lavare la chioma, così da ottenere dei riflessi invidiabili.

A chi sta bene?

Lo shatush biondo sta bene un po’ a tutte. Tuttavia, è da prediligere in caso di tagli pari e con poche scalature. Inoltre, è l’ideale per le donne che hanno la carnagione e gli occhi chiari. Ovviamente, per ottenere un effetto invidiabile è necessario tenere conto del colore di partenza della chioma. Ad esempio il biondo platino, il biondo freddo ed il biondo cenere stanno bene solo sui capelli biondi, mentre il castano richiede colorazioni più calde, come il biondo caramello o il biondo rame.

Questo particolare trattamento di hair beauty è sconsigliato in caso di carnagione dorata, in quanto tende a trasmettere un senso di trascuratezza, certamente poco piacevole. Negli ultimi anni, molte star della moda e del mondo dello spettacolo hanno optato per lo shatush, riuscendo a far risaltare ancora di più la loro bellezza.

L’effetto che si ottiene, infatti, è quello che si riscontra dopo una lunga vacanza estiva, quando i capelli vengono baciati dal sole e si schiariscono naturalmente. La cosa migliore è avere i capelli lunghi, ma è possibile adottare questa tecnica anche con i capelli corti. In questo caso, però, è meglio affidarsi ad un professionista, in quanto il rischio di sbagliare è più alto.

Potrebbe interessarti anche:

Degradè biondo: la tecnica per avere capelli come baciati dal sole

Loading...