I prodotti migliori da usare durante la quarantena per curare i propri capelli

Lo stop forzato provocato dal coronavirus ha portato alla chiusura di molte attività commerciali, tra cui i parrucchieri. Tutti, nessuno escluso, hanno dovuto rinunciare a questo servizio: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è ormai più di un mese che non si taglia i capelli, così come ha confermato il suo barbiere di fiducia. In un fuori onda, lo aveva annunciato anche il Capo dello Stato stesso a un suo collaboratore.

Prendersi cura della propria immagine in una situazione del genere può non essere semplice, soprattutto perché l’ansia e lo stress possono essere all’ordine del giorno, e basta poco per lasciarsi andare anche dal punto di vista estetico. Invece l’isolamento rappresenta l’occasione ideale per dedicare del tempo a se stessi, concedendosi qualche coccola per farsi forza e vivere un momento di leggerezza in giornate difficili. Per cui impegnarsi in una hair care routine è importante, anche perché per un po’ di tempo bisognerà fare a meno di figure esperte in grado di rendere più ordinato il nostro aspetto.

La cura dei capelli al tempo della quarantena

La prima cosa da fare per mantenere i propri capelli sani è seguire delle buone abitudini per rafforzarli, evitando che diventino spenti e secchi. Non è necessario lavarli tutti i giorni, rischiando di danneggiarli irrimediabilmente: ogni due o tre volte a settimana è preferibile, senza esagerare con la quantità di shampoo da apporre sopra la chioma. L’acqua durante il lavaggio non deve essere troppo calda: è meglio mantenerla tiepida, mentre per eliminare gli ultimi residui di prodotto è consigliabile utilizzare l’acqua fredda, in quanto ha la capacità di rendere lucente il cuoio capelluto.

Prima di applicare il balsamo bisogna assicurasi che non vi siano più tracce di shampoo sulla capigliatura, per poi procedere con l’apposizione del prodotto sulle punte e con il districamento di esse grazie all’aiuto di un pettine coi denti larghi, in modo tale da stendere il prodotto su tutta la lunghezza della chioma. È preferibile scegliere spazzole in legno rispetto a quelle di plastica. Una volta alla settimana è consigliato inoltre l’uso di una maschera nutriente.

Successivamente al lavaggio, e prima di passare all’asciugatura, bisogna tamponare l’acqua in eccesso con un asciugamano, per poi cominciare a realizzare la piega dirigendo il getto d’aria dalle radici alle punte, posizionando il phon sopra la testa e aiutandosi con una spazzola.

Qualora si decidesse di creare delle acconciature, va ricordato che gli elastici per fissarle non dovranno essere troppo stretti perché ciò porterebbe il capello a spezzarsi e renderlo debole.

Oltre a questi accorgimenti è bene evitare anche le cattive abitudini in fatto di alimentazione, come assumere cibi troppo grassi e poco nutrienti, o in termini di vizi come il fumo o l’alcool.

I migliori prodotti da applicare per lo styling

Soltanto perché si è rinchiusi in casa, non è detto che non si abbia voglia di sperimentare nuovi look: per mantenere la messa in piega servono prodotti per lo styling da scegliere in base alle caratteristiche dei capelli. Una chioma stressata da piastre ed acconciature necessita di articoli che abbiano come proprietà principali quelle dell’idratazione e della nutrizione. Gli spray districanti serviranno per rendere i capelli più pettinabili, mentre quelli illuminanti si occupano di dare luce alla capigliatura, soprattutto per quelle che sono estremamente secche. La spuma è un prodotto adatto a tutti i tipi di capelli: per chi li ha lisci servirà a dare volume, per chi li ha mossi o ricci a modellarli.

Le chiome ricce tendono a essere indomabili, per cui i prodotti ideali sono quelli aventi proprietà anticrespo, che aiutino a non far sembrare la propria capigliatura un cespuglio, e con l’inserimento al loro interno di ingredienti come il burro di karité o l’olio d’oliva, che apportano una sensazione di leggerezza e garantiscono allo stesso tempo un’alta definizione del riccio.

Se l’intento è invece quello di rendere voluminosi i capelli, soprattutto per chi li ha lisci, vanno evitati i prodotti seccanti.

Quali sono gli ingredienti per ottenere gli effetti migliori

L’attenzione nella scelta dei prodotti è fondamentale per sviluppare al meglio la propria hair care routine, puntando su articoli di qualità come quelli di Kerastase è possibile occuparsi della cura dei propri capelli a 360 gradi. In base alla tipologia di capello che ciascuno ha, esistono degli articoli contenenti ingredienti che possono risaltarne al meglio le qualità, scongiurando allo stesso tempo i problemi che possono presentarsi. I capelli grassi hanno bisogno di sostanze sgrassanti come l’olio di cocco o il limone, mentre nel caso di cute particolarmente secca è essenziale applicare un prodotto contenente olio di jojoba. La lucentezza è una caratteristica difficile da ottenere, che risulta più conseguibile se ci sono ingredienti quali miele o il già citato burro di karité. Per dare corposità e morbidezza al capello sono consigliati invece prodotti a base di aloe vera od olio d’argan: quest’ultimo è in grado infatti di idratare il capello.


Loading...