La dieta Sirt ha fatto perdere 30 kg alla cantante Adele: come funziona

dieta sirt

In molti avranno già sentito parlare della famosa dieta Sirt soprattutto dopo che sono diventate virali le fotografie della famosa Adele dimagrita moltissimo. In seguito alla fine del suo matrimonio, la cantante ha deciso di rivoluzionare al sua vita anche per quanto rigrida il fisico e ha scelto questo particolare regime dietetico.

Di seguito, vediamo subito come è strutturata questa dieta e come comporre i menù, ricordando che prima di sottoporsi a un nuovo regime dietetico vale la pena consultare il medico curante o anche il dietologo.

I cibi Sirt

In questa dieta si introducono i cosiddetti cibi sirt, cioè ricchi di sirtuine, si tratta di alimenti che attivano il gene magro per attivare il metabolismo e consumare tutto quello che si assume a tavola. Il bello di questa dieta è che è possibile mangiare senza dover morire di fame. Le sostanza dei cibi Sirt sono capaci di attivare i “geni della magrezza”. Le sirtuine sono in grado di regolare il metabolismo e aiutano l’organismo a bruciare più grassi. Inoltre, aiutano la lunga vita e assicurano il buon umore.

Tra gli alimenti Sirt ci sono agrumi, peperoncino, the verde, soia, mirtilli, caffè, levistico, noci (3 al giorno), cioccolato fondente con almeno l’85% di cacao, capperi. Il cassetto delle verdure deve essere stracolmo di cavolo, radicchio rosso, rucola, prezzemolo, sedano e cipolla rossa. Altri alimenti consentiti sono al curcuma, i datteri, il grano saraceno, le fragole e il vino rosso. Per condire si usa sempre e solo olio extra vergine di oliva.

Le fasi della dieta Sirt

La dieta seguita anche da Adele e Pippa Middleton, è composta da due fasi, come tante altre diete come quella tisanoreica. La prima fase dura una settimana e prevede di ridurre molto le calorie. Nei primi tre giorni si consumo meno di 1000 calorie al giorno assumendo solo ed esclusivamente tre succhi verdi e un solo pasto solido. Nei restanti 4 giorni, si sale a 1550 calorie grazie a un secondo piatto solido. In una settimana si perdono già 3 chilogrammi. In questa fase è indispensabile una centrifuga o un estrattore dove inserire cavolo riccio, rucola e prezzemolo a cui aggiungere mela verde e sedano grattugiati, succo di limone e the verde matcha: un detox favoloso!

La seconda fase delle dieta Sirt dura due settimane e ha lo scopo di consolidare la perdita di peso ottenuta durante la prima settimana. Non ci sono restrizioni caloriche ma sono concessi solo alimenti Sirt perciò ne serve una bella scorta. Per i pasti solidi, vanno benissimo la carne bianca e il pesce da accompagnare agli altri alimenti consentiti da questo regime dietetico.


Loading...