CBD oil: cos’è e quali sono i suoi benefici

Prima di parlare nello specifico dell’olio di CBD è doveroso dare qualche informazione sul principio attivo con il quale viene creato: il CBD. Tutti conosciamo la classica Cannabis detta anche Marijuana che in taluni casi è possibile acquistare legalmente da rivenditori autorizzati anche online, argomento che puoi approfondire cliccando qui; tuttavia in pochi conoscono il CBD, ovvero il Cannabidiolo, un principio attivo che nasce dal processo metabolico della Cannabis sativa. Questo principio attivo presenta numerosi effetti benefici ed è in grado di agire come antiinfiammatorio, antiossidante, analgesico, antidistonico, antiepilettico, antispasmodico, ansiolitico, antidepressivo, antipsicotico, antiemetico, antibatterico, anti-ischemico, antitumorale, antidiabetico, anti-procinetico e, più in generale, può donare effetti benefici nel trattamento di alcune problematiche più specifiche. Grazie a tutte queste proprietà, il CBD può essere dunque utilizzato in varie forme a seconda della problematica da trattare; e in particolare, sembra essere molto appezzato proprio l’olio di CBD. Vediamo più nello specifico di cosa si tratta.

Cos’è l’olio di CBD?

L’olio di CBD (o CBD Oil) è un olio che nasce dal cannabidiolo estratto dalle piante di Cannabis tramite estrazione chimica che viene poi diluito con olio MCT, derivato dal cocco, il quale funge da vettore potenziando gli effetti benefici del principio attivo stesso. L’olio di CBD viene generalmente distinto in olio di CBD broad spectrum, olio di CBD full spectrum, e CBD isolato. Tra i primi due, le fondamentali differenze riguardano la presenza nell’olio di CBD full spectrum, di cannabinoidi come CBDA, CBC, CBGA, CBN e CBCA, flavonoidi e terpeni, i quali tendono a potenziare l’azione sinergica dei vari elementi. Inoltre presenta anche una piccola percentuale di THC, un altro principio attivo contenuto nella cannabis, che tuttavia, vista la bassissima quantità, non va a influire o a provocare eventuali effetti. Il CBD isolato, invece, è una formulazione pura al 99% che non contiene cannabinoidi, flavonoidi e terpeni. Questa formula è più leggera, non ha particolari odori o sapori, ma agisce in maniera meno efficace rispetto all’olio di CBD full spectrum precedentemente citato.

Quali sono i benefici dell’olio di CBD?

L’olio di CBD presenta numerose proprietà benefiche: tra queste troviamo la capacità di rilassare il sistema muscolare distendendo i nervi e donando una sensazione calmante. Esso va ad agire sul sistema nervoso centrale svolgendo un’azione miorilassante in grado di ridurre gli stati d’ansia o generale agitazione. Risulta dunque molto efficace in sintomatologie legate all’ansia, alla depressione o a problemi dell’umore. In aggiunta a questo, l’olio di CBD presenta proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, ha infatti la capacità di agire sulle infiammazioni e alleviare il dolore, aiutando l’organismo a recuperare energia dopo l’esercizio fisico o eventuali traumi. Può avere un’azione spasmolitica, in grado di alleviare problematiche come mal di testa, spasmi addominali o dolori mestruali; e per le sue proprietà anti convulsive, è spesso utilizzato nel trattamento di malattie legate all’epilessia.

Altri benefici che può portate l’olio di CBD, ma non meno importanti, riguardano il metabolismo: può infatti agire sul metabolismo sciogliendo i grassi del tessuto adiposo e regolando l’appetito; consumato dunque in associazione a una dieta sana, bilanciata ed equilibrata, può favorire il mantenimento della linea, oltre ad avere proprietà antiemetiche in caso di nausea o vomito. In più, è in grado di agire anche sull’abbassamento del colesterolo, dei trigliceridi e del tasso di glicemia nel sangue. A livello cutaneo, invece, questo olio riesce ad agire sugli stati infiammatori della pelle ed è molto utile in caso di acne o psoriasi.

Come si può utilizzare l’olio di CBD?

L’olio di CBD può essere utilizzato in vari modi a seconda delle preferenze e della tipologia di problematica per la quale si cerca sollievo. L’olio può infatti essere assunto per via orale, che in termini di benefici e velocità di azione sembra essere la scelta migliore. In questo caso è possibile assumerlo da solo, come condimento in qualche pietanza o aggiunto alle bibite che si bevono abitualmente, sempre seguendo le indicazioni riportate su ogni prodotto e tipologia di olio utilizzato. In alternativa, l’olio può essere vaporizzato tramite dispositive portatile e dunque inalato. Un esempio sono proprio le sigarette elettroniche che ne permettono il consumo in qualsiasi momento. Infine, l’olio può talvolta essere usato per massaggi specifici in diverse aree del corpo.

Dove è possibile acquistare l’olio di CBD?

L’acquisto dell’olio di CBD è soggetto ad alcune limitazioni che è bene controllare in base al proprio Paese di appartenenza, ma in generale può essere acquistato sia in negozi fisici sia online, a patto che si tratti di rivenditori autorizzati i cui prodotti rispettino le leggi italiane ed europee in merito alla coltivazione della canapa. Tra questi è doveroso segnalare il sito Justbob, leader nella vendita di prodotti di questo genere nella massima sicurezza e professionalità.