Trucco vintage: i tips per realizzarlo

trucco vintage

Il trucco vintage, soprattutto quello delle pin up anni 50, è tra i più amati. Scegli anche tu questo trucco per un tocco di eleganza e stile senza tempo per occasioni importanti e serate fuori. Rispetto ad altri make up delle decadi passate, quello degli anni 50 è sobrio e non eccentrico come quello degli anni 80. È, inoltre, molto elegante, a differenza di quello degli hippie anni 70 che preferivano qualcosa di naturale o del tutto assente. Le appassionate di make up no possono esimersi da realizzare un trucco vintage ispirato alle eleganti pin up, stile ancora oggi molto amato.

Per uno stile senza tempo e imbeccabile, segui i seguenti consigli che putano l’attenzione sullo sguardo, sulle labbra ma anche all’intero incarnato.

Trucco vintage con eyeliner

Nonostante si tratti di un make up vintage, quello anni 50 è adatto anche ai giorni nostri. Uno dei punti su cui focalizzare le tua attenzione è sicuramente lo sguardo. Il vero must per il trucco vintage è l’eyeliner. Sottolinea il tuo sguardo e rendilo più intenso con una riga di eyeliner alla base delle ciglia superiori. Il colore della riga deve esser nero, anche se per modernizzare puoi osare qualche altra tinta. Ci sono tanti tipi di eyeliner che possono fare al caso tuo: quelli liquidi, le matite, i pennini e così via. L’importante è riuscire a realizzare una riga sottile che alla fine fa una virgola verso l’alto. Questa “piccola ala”  apre lo sguardo e rende le ciglia più folte e mercate. Oggi esistono degli eyeliner magnetici per poter applicare le ciglia finte senza fatica: basta appoggiarle all’eyeliner applicato e i magneti fanno il resto del lavoro. Infatti, non dimenticarti mai di curare anche le ciglia nonché le sopracciglia, definite ad ali di gabbiano.

https://www.youtube.com/watch?v=XMR-lpOzC14

Il rossetto rosso

Vero e proprio focus del trucco vintage anni 50 è la bocca, da truccare per forza di rosso. Il colore del rossetto da applicare dipende solo dal vostro gusto. Il color mattone è più elegante mentre quello corallo per le più giovani. Sarebbe meglio un rossetto opaco dal finish matt ma anche quelli un po’ glossy non sono da escludere. Oggi per un risultato duraturo e a lunga tenuta, preferisci le tinte per labbra: non si tolgono nemmeno se parli e mangi tutta la sera.

Un incarnato flawless

Per un make up vintage come si deve, l’incarnato deve esser perfetto, come quello di una bambola di porcellana. Elimina i difetti e le imperfezioni con il giusto correttore, applica il fondotinta con il pennello giusto e fissa tutto con un velo di cipria: altro must have negli anni 50. La polvere impalpabile che fissa il trucco può esser minerale per un effetto molto leggero senza il fastidioso effetto baking, cioè sovrapposizione di più prodotti. Completa con un po’ di illuminate sulle guance ma non troppo perché il contrasto tra pelle chiara e labbra rosse deve esser molto marcato.


Loading...