Il Covid-19 mette in crisi le estetiste, ma c’è chi ha guadagnato più di prima

Il lockdown degli ultimi mesi ha messo in ginocchio moltissime attività del nostro Paese, che adesso devono farei conti con bollette, affitti e fornitori da pagare e con i dipendenti costretti alla cassa integrazione. Quello degli ultimi 2 mesi è stato un periodo difficile per tutti, ma è innegabile che alcuni settori abbiano risentito maggiormente della crisi sanitaria. Parrucchiere, centri estetici, ristoranti a bar sono infatti ancora chiusi e da ormai più di due mesi i loro incassi sono quindi a zero.

Tra questi professionisti però c’è anche qualcuno che ce l’ha fatta e ha saputo girare la situazione a proprio vantaggio. È il caso ad esempio di Cristina Fogazzi che come riportato dal sito www.kontrokultura.it nel solo mese di marzo ha fatturato ben cinque milioni di euro. In pieno lockdown, questa estetista influencer è riuscita quindi ad incrementare le proprie entrate ed è il classico esempio di come adeguarsi ai tempi sia sempre una buona idea.

Estetista cinica: le consulenze online ai tempi del Covid

Cristina Fogazzi alias Estetista Cinica è una professionista che ancora qualche anno fa ha iniziato ad avvicinarsi al mondo del web perché ne ha intuito le potenzialità. È quindi diventata una influencer di successo e la sua attività andava a gonfie vele ben prima dell’arrivo della pandemia in Italia. L’aspetto significativo però è che nel mese di marzo, in pieno lockdown, Cristina Fogazzi è riuscita ad incrementare il proprio fatturato. Nello stesso mese, l’anno scorso aveva guadagnato di meno e questo significa che il web è stato uno strumento indispensabile in questi mesi di crisi.

Non potendo tenere il suo centro estetico aperto, come del resto nessun altro professionista ha potuto fare in Italia, Cristina ha avuto un’intuizione. Perchè non fornire consulenze online alle proprie clienti? Non appena ha attivato questo servizio ha ottenuto subito moltissime prenotazioni e in pochi giorni la sua agenda si è riempita di appuntamenti.

Questo è il classico esempio di quanto qualsiasi categoria abbia la necessità di adeguarsi ai tempi che cambiano. Se Cristina non si fosse aperta al mondo del web, oggi probabilmente sarebbe nella situazione di moltissime altre professioniste come lei, che faticano ad arrivare a fine mese.

Le potenzialità del commercio elettronico ai tempi del Covid

Oltre alle consulenze online, Cristina Fogazzi alias Estetista Cinica è riuscita ad aumentare il proprio fatturato anche grazie al proprio e-commerce. Durante il lockdown infatti sono aumentate in modo esponenziale le vendite di prodotti per la cura del corpo, perché se pochi avevano voglia di acquistare vestiti, in molti hanno acquistato creme e fanghi.

Cristina, nel corso di un’intervista, l’ha dichiarato in modo limpido e trasparente: senza le consulenze online e l’e-commerce sarebbe stata dura anche per lei superare questi mesi. Grazie però alla sua apertura al mondo del web è riuscita a guadagnare addirittura di più e le sue dipendenti non sono in cassa integrazione. Estetista Cinica è l’esempio di chi ce l’ha fatta, di chi ha avuto successo nonostante il Covid e nonostante la chiusura forzata dei punti vendita.


Loading...