Come il virus ha cambiato il nostro modo di vestire

Questi ultimi mesi hanno sconvolto la nostra vita, da tutti i punti di vista. Da quando il Covid-19 è arrivato anche in Italia, sono cambiate tante, tantissime cose e adesso che l’emergenza sembra si stia risolvendo ci prepariamo ad affrontare un periodo nuovo. Da quando è stata annunciata la fase 2 in molti hanno ricominciato ad uscire di casa ed è tornata viva l’attenzione anche al look. Dopo mesi di quarantena, abituati ad indossare tute da casa e pantofole, ci ritroviamo catapultati in un mondo in cui la moda continua ad avere la sua importanza.

Eppure, il virus ha segnato dei cambiamenti anche da questo punto di vista. Sembra che il modo di vestire degli italiani sia cambiato e nei prossimi mesi le tendenze andranno in direzioni completamente diverse rispetto a quelle che potevamo attenderci prima del lockdown.

Mascherina in tessuto: il nuovo accessorio moda 2020

Non possiamo sapere in modo preciso come cambierà il modo di vestire degli italiani nei prossimi mesi, ma quel che è certo è che adesso c’è un nuovo accessorio che nessuno può evitare di indossare: la mascherina. Se inizialmente sfoggiavano tutti quella chirurgica, adesso le cose stanno iniziano a cambiare e si vedono sempre più persone indossare le mascherine in cotone. Una scelta ecologica, visto che si possono lavare e sono quindi riutilizzabili, ma anche di stile. Se siamo costretti a mettere su naso e bocca una protezione, tanto vale optare per un accessorio che sia bello da vedere e che ci permetta di distinguerci. Le mascherine in tessuto saranno quindi l’accessorio moda must have dei prossimi mesi e conviene ordinarle sin da ora perché tra non molto le richieste aumenteranno in modo esponenziale.

Abbigliamento: un possibile ritorno al casual

Per quanto riguarda l’abbigliamento, gli esperti del settore sostengono che sia molto probabile che si verifichi un’esplosione dello stile casual nei prossimi mesi. Il motivo è piuttosto semplice: siamo stati tutti abituati a rimanere in casa ed indossare capi d’abbigliamento comodi, in molti hanno anche messo su qualche chilo di troppo durante la quarantena. Tornare ad indossare abiti eleganti potrebbe rappresentare un problema per molti, ormai adeguati ad uno stile di abbigliamento decisamente più confortevole.

È dunque molto probabile che la moda dei prossimi mesi sarà improntata alla comodità: via libera a pantaloni morbidi e leggins, ma anche a t-shirt e canotte lunghe.

I guanti? In pochi li indosseranno

Oltre alle mascherine, in questi giorni ci siamo abituati anche ad indossare i guanti: obbligatori per fare la spesa al supermercato ma non in molti altri contesti. Questo è senza dubbio un dispositivo di protezione utile, ma non è detto che saranno tante le persone che continueranno ad indossare i guanti nelle occasioni in cui non sono effettivamente richiesti. D’altronde stiamo andando incontro all’estate e sarebbe effettivamente fastidioso portare un accessorio come questo, che fa sudare le mani e che in molti casi risulta scomodo. Forse nelle prossime settimane usciranno sul mercato dei modelli specifici, ma per il momento sembra che tutta l’attenzione delle aziende sia concentrata sull’offerta di mascherine.


Loading...